ROK CUP, I VERDETTI FINALI DELL’AREA SUD

 

 

 

Sul “Kartodromo ‘90” di Turi, in un weekend infuocato, sono stati assegnati i titoli finali dell’area Sud della Rok Cup 2017.

 

Nell’ultima gara in calendario si è laureato campione della Senior Rok Alessandro Montanaro, autore di un weekend in crescendo dopo il secondo posto nelle prove cronometrate conquistate dal poleman Domenico Colucci, suo compagno di scuderia. Il pilota di Grottaglie si è prontamente riscattato nella prefinale, andandosi a prendere il primo posto e lasciandosi alle spalle gli altri due pretendenti al titolo, il brindisino Giuseppe Felle e il driver di Villa Castelli, Gianmarco Ciracì. Quest’ultimo, che prima della due giorni turese guidava la classifica con 208 punti, è stato costretto al ritiro a causa di un contatto avvenuto durante le prime fasi concitate di gara. Sotto la bandiera a scacchi sono quindi passati Domenico Colucci e Francesco Palmisano rispettivamente secondo e terzo. Alle ore 18, poi, la gara della verità, la finale che ha decretato gli ultimi verdetti. Montanaro, partito in testa, non ha mai mollato la prima posizione, dimostrando un’elevata capacità di gestire con intelligenza una gara in cui i distacchi non sono mai stati ampi. Il podio si è confermato quello della prefinale: Montanaro si è preso il gradino più alto e il primato nella classifica definitiva.

 

Vittoria in solitaria per Gianluca Bufano, unico pilota al via della Rok Junior.

 

Il più bravo nella Mini Rok, invece, è stato Jacopo Cimenes che pur non trionfando in nessuna delle due gare della domenica, si è laureato campione nella sua categoria grazie a due decisivi secondi posti. Un fine settimana affrontato nel migliore dei modi da parte del pilota numero 595 di Francavilla Fontana che, dopo aver ottenuto il secondo miglior tempo in qualifica alle spalle del locorotondese Francesco Pulito, si è confermato seconda forza nella prefinale e ha amministrato i punti di vantaggio in finale. Sul gradino più basso del podio è salito Angelo De Giorgio. Cimenes ha così approfittato del weekend da dimenticare di Riccardo Carrieri, in difficoltà sul tracciato barese, scavalcandolo in classifica finale con 215 punti.

 

 

 

L’UFFICIO STAMPA

GIUSEPPE CHIAROLLA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cell +39 392 696 22 12

 

  • 0 comment
  • Read 150 times

Leave a comment