Nel giro delle gare Regionali e Rokker torna la pista pugliese tanto attesa dai kartisti  “Circuito Internazionale di La Conca”, malgrado le condizioni climatiche proibitive si è svolta la 3 ^ prova di Coppa Puglia, Regionale e Trofeo di Marca Rok Cup, e l’incessante pioggia caduta per tutto il weekend di gara non ha scoraggiato i piloti e neanche il pubblico che ha assistito dalle tribune, gare disputate tutte rigorosamente con pneumatici rain.

 

LE GARE

 

MINI ROK – Sono pochi i rokkettari scesi in campo, probabilmente per la pioggia inconsistente che non ha dato tregua neanche per un secondo. Graziano Buonfrate , pilota del Palmisano Karting, non si lascia intenerire dalla pioggia e agguerrito lotta per il gradino più alto del podio. Sin dalle qualifiche il pilota di Martina Franca Buonfrate , si piazza con un buon terzo tempo preceduto da De Giorgio Angelo e Cimenes Jacopo che sigla la pole position. In pre-finale tutta un’altra storia, partenza ottima per Buonfrate che si impone con grande determinazione sfilando in prima posizione. La lotta per il primo gradino del podio si vivacizza nelle ultime tornate con l’arrivo di Cimenes e De Giorgio, che senza esitazione si infilano portando purtroppo Buonfrate a sbagliare, ma il piccolo non molla, riesce subito a ripartire senza perdere ulteriori posizioni, concludendo la pre-finale in una meritatissima terza posizione.

Per condizioni metereologiche avverse la finale non è stata disputata, pertanto Buonfrate si aggiudica la terza posizione della pre-finale.

 

 

SENIOR ROK – EXPERT ROK – Nonostante la pioggia si sono presentati ben 8 piloti rokker tra Senior ed Expert che si sono contesi sino all’ultima curva la vittoria per le prove cronometrate e per la pre-finale. Tra tutti primeggia Baccaro Mario nelle cronometrate che riesce a siglare la pole position, seguito da Bufano Gianluca, Palmisano Francesco, De Leonardis Oriano, Spalluto Luca, la lady Figorilli Lia, Lalinga Marco e lo sfortunato Barnaba Donato che non riesce a partire per le crono.

In pre-finale i risultati si ribaltono, portando Marco Lalinga al ritiro della gara già al giro di ricognizione per un problema tecnico.Sin dai primi giri, la situazione non risulta chiara per via del circuito con prevalenza di acqua, portando la maggior parte dei piloti a girarsi continuamente.

Protagonista in primis purtroppo Bufano Gianluca, che dalla seconda posizione ottenuta, sfila in ultima costringendolo a fermarsi per un problema tecnico.

Solo a metà gara i risultati iniziano a prendere forma, vedendo in prima posizione Palmisano Francesco, subito dopo Spalluto, De leonardis, Figorilli e Barnaba.

Concludendo così questo weekend di pioggia per i rokkettari.

 

 

KZ2 – La classe con il cambio non smentisce mai le aspettative, ci sono i giusti ingredienti per rendere accattivante questa categoria. I mezzi e i piloti. Per il Palmisano Karting Team vediamo sul terreno di battaglia Luigi Musio , a competere con ben otto partecipanti nell’accesso agonismo tipico della classe regina, ma Luigi nonostante la pioggia inconsistente e i suoi avversari sigla la position.

Partenza della pre-finale in Slow e bandiere gialle, Musio riesce a dominare i primi giri ma l’avversario Durante è sempre in scia dietro di lui. Il duello tra i due è sempre più acceso, finchè Durante prende il sopravvento e Musio a metà gara sfila in quarta posizione, facendosi scavalcare da altri avversari. All’ottavo giro il pilota di San Giorgio nonostante la spiacevole quarta posizione riesce a siglare il giro più veloce della manche, ma purtroppo subito dopo Musio è costretto al ritiro, causa la rottura dell'asse posteriore finendo contro le barriere protettive. 

 

KZ3UNDER – Difficile anche per Giuseppe Marzulli al via delle cronometrate gareggiare con un tracciato completamente immerso dall’acqua . Il protagonista del Palmisano Karting Team non riesce a destreggiarsi nel meglio e a siglare la pole position, piazzandosi con un quarto tempo. Non avendo ottenuto nelle qualifiche una prestazione consona alle sue capacità, sin da subito Marzulli dà l’impressione di volersi riscattare. Partenza da fermo al via della pre-finale, vediamo lottare insieme a questa categoria la KZ3 Junior. Marzulli sin dalla partenza si destreggia bene infilandosi dalla settimana posizione, assunta per via delle categorie accorpate, ad imporsi in terza posizione. Il pilota di Fasano non molla,  la sua concentrazione e astuzia sul bagnato lo portano sin dal terzo giro a condurre la gara.

Per condizioni metereologiche non è stata disputata la finale, portando Marzulli sul primo gradino del podio.

 

 

STAFF PALMISANO 

  • 0 comment
  • Read 117 times

Leave a comment