Giuditta

Giuditta

 

 

 

Un bel numero di iscritti registrato nel weekend del 17-18-19 Novembre sul “Circuito Internazionale di Viterbo” dove si è conclusa la Coppa Italia 2017.

Tre piloti del Team Palmisano Karting sono scesi in campo, in KZ2 Luigi Musio, KZ3 Junior Francesco Fanelli e in KZ3 Under Giuseppe Marzulli.

 

LE GARE

 

KZ2 Non buone le prove ufficiali per Musio Luigi, che non riesce a guadagnare la pole position come la settimana precedente, ma concludendo con un quarto tempo. La griglia di partenza per la pre-finale vede il pilota del Team Palmisano Musio in prima fila, affiancato dal poleman delle crono Burran, alle sue spalle Comanducci e Lombardo. Grande emozione per la classe regina sugli spalti. Alla partenza della pre-finale Musio perde il comando sfilando in seconda posizione, ma rimanendo sempre in scia con l’agguerrito pilota Burran. A quasi metà dell’opera il portacolori del Team Palmisano con molta sofferenza lascia la sua posizione al rivale Comanducci, retrocedendo in terza posizione. A soli pochi giri dalla conclusione di questa gara sorprendente, Musio ripassa al comando allungando sui più diretti inseguitori, e si ritrova a trarne vantaggio per un brillante secondo posto.

Buran, Musio, Del Vecchio e Lombardo il quartetto nella partenza della finale. Musio mentre si apprestava ad iniziare la sua gara e farsi notare per prendere il comando andando a pressare la prima posizione di Burran, si ritrova subito dopo la partenza in quarta posizione. Non facile per tutti loro guadagnare delle posizioni, grande livello di concentrazione e tecnica, tutti schierati l uno con l'altro come se fossero legati a ritmo di gara insostenibile. Ben presto,il pilota Musio sembra avere qualche problema tecnico e nel tentativo di resistere si ritrova ad uscire di pista perdendo preziosi posizioni per poi ritirarsi nel corso del settimo giro.

 

KZ3 JUNIOR –. Un weekend non positivo per il pilota barese Francesco Fanelli, che già dalle prove cronometrate del sabato mattina si piazza con un undicesimo tempo, ma facendo tutti i vari calcoli per il punteggio finale, il pilota del Team Palmisano riesce a posizionarsi per la pre-finale in una buona quinta posizione. Attardato allo spegnimento dei semafori in pre-finale Francesco non riesce a sfruttare al meglio la sua posizione di partenza, ritrovandosi in ottava posizione. Fanelli fin da subito si mostra agguerrito di dover recuperare l'errore della partenza, ma dopo soli pochi giri per un contatto ricevuto con altri due avversari ad avere la peggio è proprio il nostro pilota che è costretto al ritiro per problemi tecnici.

Gara non facile quindi quella della finale, in quanto Fanelli è costretto a partire dall’ultima piazza in pre-griglia, ma questo non fa demordere la caparbietà e la concentrazione. Partenza sempre non buona, attardato anche questo volta allo spegnimento dei semafori. Tutto questo non fa scoraggiare il pilota, che già dal secondo giro riesce a guadagnare due posizioni, ma la scalata in vetta continua, portandosi giro dopo giro diverse posizioni. Allo sventolare della bandiera a scacchi Fanelli si aggiudica un buon ottavo posto, avendo un grande margine anche dal restante gruppo dietro di lui.

 

KZ3 UNDERAppannaggio del pilota del Team Palmisano Giuseppe Marzulli  in questo weekend, a partire dalle prove cronometrate che si aggiudica una bella pole position. Bella performance nella giornata di domenica mattina con la pre-finale che lo vede schierato nella seconda piazza d’onore. Partenza agguerrita, nonostante ciò Marzulli riesce a mantenere la sua posizione. Colpo di scena al settimo giro per Marzulli che in un’unica curva per via di un’entrata troppo aggressiva di Ragno e facendosi sfilare anche da Feola, Marzulli sfila in quarta posizione. Finendo questa pre-finale di 12 giri in questa posizione.

Gara altrettanto emozionante quella della finale che vede il pilota del Team Palmisano con il suo nuovo telaio Crg 2018, partire dalla quarta piazza, ma allo spegnimento dei semafori Marzulli si impone sulla Di Munzio. Dietro Marzulli grande lotta alla conquista del terzo posto, ma al decimo giro subisce l’attacco anche Mrazulli, che sempre alla stessa curva riescono ad avere la meglio Corsetti e Feola, sfilando così Marzulli nuovamente in quarta posizione. Nell’ultimo giro grande emozione per il Team perché Feola prende una penalità che lo costringe a retrocedere nella classifica lasciando il terzo gradino del podio al nostro pilota. Nel dopo gara grande colpo di scena per il pilota di Fasano che è costretto a lasciare il gradino del podio per una penalità di 10’’ inflitta nei suoi confronti e lo vedono retrocedere il ottava posizione.

 

 

STAFF PALMISANO

 

 

 

 

Ancora una gara positiva per i colori del Team Palmisano nella pre-gara della Coppa Italia 2017 che si svolgerà nel weekend del 17-18-19 Novembre  sul Circuito Internazionale di Viterbo.

 

LE GARE

 

KZ2Nella categoria regina il portacolori del Team Palmisano, Luigi Musio, sigla la pole position con un tempo di 51.505 . Sia in pre-finale che in finale il pilota di San Giorgio Jonico si aggiudica il secondo posto anche a causa di problemi meteo che hanno complicato il non perfetto set-up del mezzo.

 

KZ3 UNDERIl portacolori del Team Palmisano Marzulli Giuseppe dopo aver fatto registrare un ottavo tempo in qualifica, chiude la pre-finale rimontando fino alla quarta posizione. Alla partenza della finale con i pneumatici rain per via della pioggia , il pilota di Fasano, questa volta aiutato dal giusto set-up del mezzo riesce nell’impresa di tagliare per primo il traguardo, ma soltanto la nuova regola introdotta dal rientro dei musetti anteriori gli viene inflitta una penalità di 10’’ che lo retrocedono al terzo posto.

 

KZ3 JUNIORIl pilota del Team Palmisano Karting Fanelli Francesco, dopo aver chiuso le qualifiche in settima posizione sia in pre-finale che in finale, una serie di problemi hanno costretto il pilota barese Francesco a rimanere nelle retrovie, per via di un contatto con un altro pilota e una perdita di pressione del pneumatico anteriore pertanto è costretto al ritiro.

 

STAFF PALMISANO

 

 

Una tipica domenica invernale quella conclusa sul circuito “Pista Fanelli” di Torricella penultima gara di questa stagione 2017 valevole come Coppa Puglia. Team Palmisano sempre presente con ben 12 piloti tra KZ3 Under, KZ3 Junior, Rokkettari Senior, Junior e Mini, ed infine anche la categoria dei più piccoli l’Entry Level.

 

LE GARE

 

ENTRY LEVEL –  Gran bel week-end quello registrato in questa categoria con ben 7 partecipanti. Andrea Palmisano al suo secondo debutto, emozionantissimo di provare il circuito “Pista Fanelli” di circa 1600 m , scende in campo con il suo luccicante telaio Lam. Il piccolo Andrea anche se non si è piazzato nelle prime posizioni  riesce comunque a soddisfare il team con la sua buona volontà e la voglia di voler imparare.

 

MINI ROK – Cinque i piccoli amici/avversari rokkettari ovvero Buonfrate Graziano, Lerario Davide, Carrieri Riccardo, De Giorgio Angelo e l’unica lady Palmisano Chiara. In griglia della pre-finale De Giorgio che sigla la pole nelle crono, al suo fianco ci sarebbe dovuto essere il pilota di Martina Franca Buonfrate che sfortunatamente per problemi tecnici non riesce a schierarsi con i suoi compagni e costretto quindi a partire molto più dietro del suo gruppo, Lerario, Carrieri e Palmisano. In questa manche il confronto è serrato tra De Giorgio e Lerario e Carrieri , in effetti alla conclusione di questi dieci giri i risultati non cambiano. Spettacolare la finale di questi piccoli rokketari, in particolare registra un confronto serrato sempre il pilota di San Giorgio, ma questa volta con il pilota di Martina Franca Buonfrate che già dalla partenza sfila di tre posizioni. Inizia a martellare con giri più veloci, continui tentativi di sorpasso ed a un quarto di gara riesce a superare De Giorgio prendendosi un bel vantaggio su di esso. Lerario , Carrieri e Palmisano Chiara si portano rispettivamente così al terzo, quarto e quinto posto sul podio.

 

JUNIOR ROK – Categoria accorpata con 125 Aci Kart Junior e Ok Junior. Il pilota di Ostuni, Gianluca Bufano fa bottino pieno nella categoria vincendo le crono, pre-finale e finale. Ottima la sua concentrazione e dedizione in questo sport.

 

SENIOR ROK – La griglia di partenza dei rokker vede schierati in pre-finale Francesco Palmisano, autore della pole position nelle crono, Alessandro Montanaro, Marco Ciracì , Luca Spalluto e Carmine Chiefa. A dominare questa prima prova è sempre Palmisano, ma a pochi giri dalla conclusione per un contatto con un suo avversario è costretto a perdere la sua posizione dando via libera agli altri concorrenti. Montanaro coglie l’occasione per prendere il comando e conclude così la pre-finale in prima posizione seguito da Ciracì, Spalluto e Chiefa. Nella finale si mette subito in evidenza il pilota del Team Palmisano, Francesco che dalle retrovie subito dopo la partenza riesce a sfilare al terzo posto, imperterrito si impone dominando la gara con un bel vantaggio , rimontando al primo posto. Dietro di lui si classificano secondo e terzo Montanaro e Spalluto, Ciracì e Chiefa.

 

KZ3 JUNIOR – Francesco Fanelli, esperto pilota in questa categoria del Team Palmisano, ha confermato il pronostico aggiudicandosi la finale. La partenza della pre-finale non è stata delle migliori , in quanto Francesco non ha saputo prendere il comando sin da subito, pertanto i primi giri sono stati combattuti. A solo metà dell’opera il nostro pilota è riuscito a imporsi con un bel recupero, trovandosi in prima posizione. Alle sue spalle concludono questa manche in secondo e terzo posto Caramia Nicola e Giovanni Cecere. Finale, stesso copione, Francesco abile e scaltro conquista la piazza d’onore, confermando la sua gara in pole.

 

KZ3 UNDER – Il duello di vertice è fra Marzulli, il più veloce nelle crono, Caramia Filomeno e Fanelli Nunzio. Poca fortuna per Giuseppe, alla partenza della pre-finale per un errore di distrazione, perde due posizioni e sfila al comando Caramia, tallonato da Nunzio Fanelli. Il trio entra in bagarre fin dalle prime battute, con le posizioni che cambiano continuamente fino a metà gara, Marzulli supera Nunzio e così il nostro pilota inizia una cruenta battaglia con Caramia. E’ in quel frangente, che il pilota di Fasano, Marzulli la spunta su Filomeno vincendo la prima manche. Ricca di avvicendamenti anche la Finale, partenza con la stessa dinamica della pre-finale , ma il fasanese dopo poche tornate guadagna metri non dando pace ai suoi avversari, che dalla terza posizione si impone per tutta la gara piazzandosi in testa e  assicurandosi la tranquillità degli ultimi giri.

 

 

STAFF PALMISANO

 

Giovedì, 02 Novembre 2017 08:46

INFORMAZIONE CIRCUITO "KARTODROMO TOUCH&GO"

Buongiorno, comunichiamo alla gentile clientela che non sarà possibile girare per lavori di manutenzione del circuito "Kartodromo Touch&Go".

 

STAFF PALMISANO

 

 

 

Weekend esplosivo per il Palmisano Karting Team che ha visto scendere in pista il redentore della stagione precedente del Trofeo Nazionale KZ2 Luigi Musio , il pilota fasanese affermato del Team in KZ3 Under Giuseppe Marzulli e new entry in KZ3 Junior Giovanni Cecere. Unica tappa in programma nel bellissimo impianto del Circuito Internazionale di Ortona di quasi 1500 metri che ha visto disputare il Trofeo Nazionale 2017.

 

 

LE GARE

 

KZ3 UNDER – Nelle qualifiche è Di Munzio MariaLaura a realizzare il miglior tempo per soli cinque centesimi su Marzulli , che già dal sabato mattina non era in perfetta forma fisica. Impeccabile Giuseppe, al via della pre-finale conduce una gara quasi sempre attaccato al paraurti del suo avversario più temibile. Nonostante i vari tentavi di sorpassi il pilota fasanese conclude in seconda posizione.

Duello da applausi in finale tra Polidoro, Marzulli e Di Munzio MariaLaura. Una sequenza di giri impressionanti in cui i tre piloti, rispettivamente al primo, secondo e terzo posto hanno dimostrato il proprio valore. Partenza non buona per il pilota portacolori del Team che sfila in terza posizione, ma ben presto un grande sorpasso gli permette di aggiudicarsi sull’unica donna in campo MariaLaura. A pochi giri dalla fine Marzulli è risultato ancora più incisivo, guadagnando su Polidoro e regalando a tutti l’ebrezza di arrivare sotto la bandiera a scacchi primo e vincere il titolo del Trofeo Nazionale 2017.

 

KZ2 – Nella classe top con il cambio, Musio si mette subito in luce fin dalle qualifiche segnando il miglior tempo nelle crono. In prefinale ottima la partenza del pilota portacolore del Team, che riesce ad imporsi sul pilota di casa Andreoli che dopo pochi giri esce fuori pista, regalando così grande margine di vittoria a Musio.

Emozionante la finale per i due avversari che per tutta la durata dei 14 giri si sono dati battaglia ,  ma a siglare la vittoria di questa prova è Luigi Musio , dando sfoggio delle sue doti velocistiche tenendo dietro un altrettanto brillante Andreoli , aggiudicandosi così per il terzo anno consecutivo il titolo del Trofeo Nazionale 2017.

 

KZ3 JUNIOR – Degna di nota la gara svolta dal nuovo pilota del Team Palmisano, Giovanni Cecere che durante tutta la giornata del sabato ha cercato di trovare il giusto compromesso con il nuovo telaio. Grande concentrazione e tenacia hanno dominato tutta la giornata di domenica riuscendo ad avere un grande feeling da potergli far recuperare diverse posizioni nella pre-finale.

In finale la lotta per il podio si fa sentire, Temperini sfila subito in prima posizione senza alcun impedimento mentre Zenobi e Cecere restano incollati per tutta la durata della gara. Allo sventolare della bandiera a scacchi è Zenobi per un soffio ad avere la meglio su Cecere che chiude così in terza posizione.

 

STAFF PALMISANO

 

 

 

Giornata di sole quella sul Kartodromo 90 di Turi dove si è conclusa l’ultima prova del Campionato Regionale Zona 8. Sul tracciato presente il Palmisano Karting Team con il pilota fasanese Giuseppe Marzulli in KZ3 Under, Francesco Fanelli in KZ3 Junior e Vincenzo De Fina in KZ2.

 

LE GARE

 

KZ3 JUNIOR – Categoria accorpata, Francesco Fanelli fa siglare il miglior tempo in prova ma una cattiva partenza in Prefinale lo costringe ad una rabbiosa rimonta fino alla prima posizione.

In Finale tutto nella norma per Fanelli che prende la testa dal primo giro senza mai mettere in discussione l’esito finale della gara, guadagnando un largo margine sugli inseguitori.

Sempre presente sui campi di gara, un ottimo e combattivo pilota del Team Palmisano il lucano Vincenzo De Fina.

 

KZ3 UNDER – Un bel momento di agonismo è stato offerto da Marzulli Giuseppe e Andrea Caporusso.  Molto combattuta anche questa categoria dove il portacolore del Team Palmisano vince la Prefinale su Andrea Caporusso, ma perde la pole per una penalità inflitta per partenza anticipata.

In finale Marzulli scatta subito in testa senza mai lasciarla sino al termine della corsa, condotta impeccabile quella del pilota fasanese che si è visto tallonare per tutti i 28 giri della finale da un ottimo Caporusso , seguito da Albano e Angelo Radogna giunto terzo in Prefinale. Con questa vittoria Giuseppe si aggiudica anche la vittoria del Campionato Regionale zona 8.

 

KZ3 OVER – Il martinese Alessandro De Mita  ,pilota del Palmisano Karting Team, si aggiudica il terzo gradino del podio sul Kartodromo 90 di Turi, preceduto da Cazzorla e Spinelli.

 

 

STAFF PALMISANO

Martedì, 10 Ottobre 2017 09:06

PALMISANO, IL RE DELLA PUGLIA

 

VROOM OTTOBRE 2017

  

 

 

IL PALMISANO RACING TEAM PROTAGONISTA AD UGENTO

 

 

Sul circuito internazionale Pista Salentina di Ugento, il Palmisano Racing Team ha schierato ben 9 piloti che, lo scorso 1 Ottobre, regalando spettacolo ed emozioni, han fatto man bassa di medaglie.

 

Sotto un caldo sole che ha illuminato i 1400 m del circuito, ad aprire le danze della manifestazione valida come 8ª prova del Campionato Regionale 8ª Zona e 7ª prova della Coppa Puglia, son stati i drivers della 125 Aci Kart, Rotax e Rok GP. Proprio in questa categoria, il fasanese Donato Barnaba alla sua prima esperienza sul percorso salentino e Carmine Chiefa, pilota di Massafra, al rientro dopo un infortunio, hanno conquistato rispettivamente il primo e secondo gradino del podio sia in prefinale che finale. I piloti, soddisfatti per il risultato ottenuto, han dichiarato di aver affrontato l’intero week end, pensando anche al futuro campionato Rok 2018. Un fine settimana il loro, volto quindi ad accumulare esperienza sul mezzo e confidenza con l’impegnativo tracciato di gara.

 

Successivamente tutto il team è corso in tribuna per incoraggiare Andrea Palmisano. Appena compiuti i 6 anni necessari per poter competere nella Entry Level, il più piccolo componente della famiglia d’arte Palmisano non ha saputo resistere al richiamo delle corse. Ha infilato tuta e casco ed è sceso in pista per gareggiare e divertirsi con quei pilotini che fino a qualche mese fa aveva sempre ammirato da bordo pista. Prima esperienza ricca di tante emozioni e qualche brivido per lui che in continuo miglioramento conquista un bel 9° posto finale.

 

Graziano Buonfrate, Davide Lerario e Chiara Palmisano sono stati i tre rappresentanti della scuderia di Martina Franca impegnati nella 60 Mini Rok. Partito in seconda posizione, Buonfrate è stato autore di un’ottima prestazione: brucia tutti allo start, affronta la prima curva in prima posizione e guadagna un piccolo margine sugli inseguitori. Dopo una prima fase di gara al comando, un errore lo fa sfilare in seconda posizione e perdere terreno dal leader Angelo De Giorgio. Ecco che Buonfrate suona la carica e in pochi giri, facendo segnare tempi da qualifica, recupera il gap e taglia il traguardo a poco più di un secondo da De Giorgio molto bravo a gestire il vantaggio e chiudere ogni spazio. Più indietro Lerario e Palmisano, duellanti per tutti i 10 giri, chiudono in terza e quarta posizione facendo registrare un buon ritmo di gara.

 

Nella KZ3 Junior il barese Francesco Fanelli si conferma l’uomo da battere e si avvicina alla conquista del titolo. Terzo in qualifica a soli 40 centesimi dal poleman Cecere, sfrutta al meglio la partenza e sorpassa i suoi diretti avversari ed anche alcuni KZ2 accorpati nella stessa gara, imprime un ritmo martellante per tutta la prefinale e passa per primo sotto la bandiera scacchi. Stesso copione in finale. Partenza perfetta, ottimo ritmo di gara e primo posto finale seguito dai sempre veloci e tenaci D’Urso e Cecere.

 

Vincenzo De Fina, dopo aver disputato la Rok Cup, ritorna in sella del suo KZ2 con cui sta affrontando il Regionale 8ª Zona. Il lucano di Senise, costante durante tutto il week end, chiude in 6ª posizione prefinale e finale e guadagna così punti importanti per la classifica di campionato.

 

Buona prestazione anche per il fasanese Giuseppe Marzulli, leader di campionato della KZ3 Under. Dopo aver conquistato la seconda piazza in qualifica alle spalle, per poco più di un decimo, del suo concittadino Nuccio Caramia, è costretto al ritiro per problemi tecnici, durante il settimo giro della prefinale quando era in testa al gruppo. Partito in ultima posizione, mette in pista tutta la sua grinta, determinazione ed esperienza. Con una serie avvincente di sorpassi guadagna già nel primo giro ben quattro posizioni per poi continuare così giro dopo giro fino a raggiungere il secondo posto difeso fino al traguardo.

 

Prossimo appuntamento l’22 Ottobre sul Circuito internazionale d’Abruzzo di Ortona con il Trofeo Nazionale Aci Karting.

 

 

 

 

 

L’UFFICIO STAMPA

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cell +39 392 696 22 12

 

 

 

 

Venerdì, 22 Settembre 2017 10:54

15-16-17 SETTEMBRE 2017 - ROK CUP ITALIA - ADRIA

 

 

I PILOTI DELL’AREA SUD ALLA FINALE NAZIONALE DELLA ROK CUP

 

Graziano Buonfrate, Davide Lerario, Chiara Palmisano, Gianluca Bufano, Domenico Colucci, Alessandro Montanaro, Francesco Palmisano e Giuseppe Marzulli del Palmisano Racing Team; Gianmarco Ciracì e Jacopo Cimenes del Team CMT; sono questi i piloti dell’area sud che lo scorso week end sono scesi in pista sul circuito di Adria per partecipare alla finale italiana della 10ª Rok Cup.

Alla loro prima esperienza in eventi di rilievo internazionale, i piloti dell’area sud sono riusciti a mettersi in luce sul veloce e difficile tracciato veneto reso ancor più insidioso dai continui cambiamenti meteorologici che hanno di volta in volta modificato le condizioni dell’asfalto.

Nella Mini Rok, la categoria più numerosa al via con ben 78 piloti iscritti, dopo un venerdì di test in cui il susseguirsi di nebbia, pioggia, sole e vento l’ha fatta da padrone non consentendo ai piccoli piloti di prendere la giusta confidenza con kart e tracciato, è stato il momento di affrontare le prove cronometrate e le manches di qualificazione. Graziano Buonfrate, Davide Lerario e Chiara Palmisano hanno fatto registrare interessanti riscontri cronometrici e costanti miglioramenti durante tutte le varie fasi di gara evidenziando la determinazione giusta per raggiungere ben presto importanti risultati. Gara tutta all’attacco per Jacopo Cimenes. Il vincitore dell’area sud, condizionato nelle qualifiche dal traffico in pista, dimostra nelle manches eliminatorie di essere uno dei pretendenti al titolo. Il più veloce in pista recupera posizioni su posizioni terminando di fatto le varie uscite sempre nei primi tre posti. Relegato in 13ª posizione in finale a causa di una penalizzazione subita, è autore di una splendida rimonta. Inanella giri veloci, sfila i suoi avversari uno dopo l’altro e giunge sotto la bandiera a scacchi in 4ª posizione. Un’ottima prestazione che lascia ben sperare per l’imminente finale mondiale.

Nella Junior Rok, sfortuna per il bravo Gianluca Bufano che per pochissimi punti non riesce a qualificarsi per la finale. Una gara grintosa la sua che lo vede terminare le tre manches di qualificazione nelle posizioni di centro gruppo immediatamente alle spalle dei più blasonati rokkers della sua categoria, dimostrando di essere sempre veloce e combattivo.

Nella Senior Rok, Domenico Colucci è stato il più veloce tra i piloti del sud durante le prove cronometrate seguito da Alessandro Montanaro, Francesco Palmisano e Gianmarco Ciracì. Le manches eliminatorie hanno decretato la qualificazione alla finale di Colucci e Ciracì e l’esclusione di Montanaro in difficoltà con gli pneumatici e un non perfetto setup del mezzo e di Palmisano costretto al ritiro per la rottura della catena quando era in piena lotta con il resto del gruppo.

In finale, Domenico Colucci, partito in posizione arretrata per via di una penalizzazione subita per il musetto sganciatosi nel tentativo di evitare alcuni avversari, sfrutta al meglio il semaforo verde, guadagna svariate posizioni e un discreto vantaggio sui diretti inseguitori che gli permette di gestire in solitaria la fase centrale della gara. Sul finale, a causa di problemi al motore, è però costretto a doversi difendere strenuamente dagli attacchi degli avversari riuscendo a mantenere e chiudere la gara in 23ª posizione. Subito dietro in scia è giunto sul traguardo Gianmarco Ciracì che rallentato nella prima fase di gara dalla bagarre, trova il ritmo giusto per recuperare terreno sugli avversari fino a giungere 25°.  Un risultato degno di nota per i giovani rokkers alle prese con i più forti e promettenti kartisti d’Europa.

Gara in continuo crescendo anche per il combattente Giuseppe Marzulli che al debutto nella Shifter Rok si scontra con i campioni del karting a marce. Il pilota fasanese termina le tre manches di qualificazione in 13ª, 15ª e 19ª posizione nonostante un grave problema tecnico riscontrato sul suo propulsore poi sostituito prima della finale. In continua battaglia durante l’intera finale, il pilota pugliese conquista un’ottima 14ª piazza che conferma il suo buon momento sportivo.

Prossimo appuntamento l’1 Ottobre sulla Pista Salentina di Ugento con l’8ª Prova del Campionato Regionale Zona 8 e la 7ª Prova della Coppa Puglia.

 

 

L’UFFICIO STAMPA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cell +39 392 696 22 12

 

 

ROUND ENDURANCE PISTA FANELLI - 

TORRICELLA

 

 

 

Domenica 24 Settembre 2017 sulla Pista Fanelli – Torricella si è disputata il terzo ed ultimo appuntamento del Campionato Endurance Rental Kart messo a disposizione dal Palmisano Karting Team. L’evento ha visto impegnati tre squadre, Team Apulia , Joni_co Team e Ciracì Motorsport, provenienti dalla provincia di Taranto e limitrofi, che si sono sfidati con una gara della durata di 4 ore ‘no stop’.

 

La manifestazione è stata teatro di una giornata all’insegna dello sport, del divertimento e della passione. Questa nuova formula, aperta a tutti, consiste nel vivere l’ebbrezza della competizione su piste e circuiti cittadini in totale sicurezza e con entusiasmo da parte di tutti i partecipanti.

 

Il tempo non è stato a favore delle tre squadre che si giocavano il podio, in quanto le prove libere sono state su pista asciutta con gomme slick, mentre al via delle prove cronometrate si è scagliato un temporale da costringere i piloti a sei minuti dalla partenza a fermarsi per tracciato ormai impraticabile con i pneumatici slick. Nonostante ciò la pole position delle prove cronometrate è stata siglata dallo Joni_co Team.

 

Dopo aver percorso nell’arco delle 4 ore di gara ben 317 giri del tracciato, la squadra Ciracì Motorsport composta da Ciracì Vito, Ciracì Marco, Ursoleo Pio, Izzinosa Sandro e Semeraro Marco si aggiudicano il primo gradino del podio. La lotta per il vertice ha visto battagliare tutte e tre le squadre come se fosse uno “sprit race”. Al secondo gradino del podio salgono lo Joni_co Team composta da Castellano Massimo, Anastasia Vincenzo, Renna Flavio, Meliota Pierpaolo, Macripò Antonio e Fanelli Nunzio. Sfortunati in questo esordio,a causa di alcuni problemi tecnici, il Team Apulia che si aggiudica il terzo gradino del podio il questo 3 Round composta da La Gala Alberto, Turco Luigi, Carone Donato, Dell’Anno Davide e Gilberto Graziano.

 

A celebrare la vittoria di questo Campionato Endurance Rental Kart è stato il Team Apulia chiudendo la classifica generale con ben 135 punti, aggiudicandosi la partecipazione gratuita al WORLD CONTEST CRG del 14 e 15 Ottobre 2017 sulla pista di Lignano Sabbiadoro, l’evento più atteso della stagione.

 

Finiscono a pari punti questo Campionato lo Joni_co Team e Ciracì Motorsport, avvalendosi quest’ultimo della vittoria nel 3 round e aggiudicandosi la seconda posizione al Campionato vincendo un viaggio per i sei partecipanti della squadra.

 

Lo Joni_co Team vede così sfumare il secondo posto e costretto al terzo gradino del podio, aggiudicandosi il test gratuito a bordo delle Volkswagen Lupo per i sei partecipanti della squadra.

 

STAFF PALMISANO

 

Pagina 4 di 19